Inaugurato a ottobre 2017 e progettato da Mario Cucinella Architects, sorge accanto a Opificio Golinelli, a completare, con una forte caratura artistica e simbolica, la cittadella per la conoscenza e la cultura. Il cuore espositivo è un parallelepipedo a pianta libera di dimensioni 30×20 metri, di 8 metri di altezza; un grande spazio di circa 700 metri quadrati, con pavimentazione in cemento trattato, privo di partizioni o rigide organizzazioni planimetriche, e che consente la massima flessibilità.

La pianta rettangolare è la cornice nella quale prevedere le più diverse attività che la Fondazione promuove: esposizioni, conferenze, mostre, concerti e proiezioni.

Il Centro è vocato a rifondare il dialogo tra arte e scienza, ricomponendo così un collegamento tra passato, presente e futuro.

Il nuovo spazio di “immaginazione e sperimentazione” completa l’offerta di Opificio Golinelli ospitando un programma pluriennale di iniziative culturali con l’obiettivo di immaginare il futuro e stimolare iniziative educative, formative e imprenditoriali per i giovani.

Fino al 4 febbraio 2018 il Centro ospita la mostra di arte e scienza “IMPREVEDIBILE, essere pronti per il futuro senza sapere come sarà”.