La Fondazione Golinelli crede nell’approccio hands-on: il sapere acquisito attraverso la sperimentazione diretta e il saper fare. Favorisce il confronto-dibattito del pubblico con scienziati, ricercatori, comunicatori della scienza, in una logica di public engagement. Coinvolge in profondità il pubblico dei più giovani, favorendo l’apprendimento attraverso l’emozione della scoperta.

Le attività della Fondazione Golinelli si esplicano in sei diverse aree progettuali, che riguardano temi e coinvolgono pubblici differenti, ma sono tutte caratterizzate dal medesimo approccio concreto, e si compongono in un grande, coerente quadro inteso a costruire la futura società della conoscenza.

Vai al sito Scuola delle idee Vai al sito del Giardino delle imprese Vai al sito La Scienza in Piazza Vai al sito Educare a Educare Vai al sito Arte scienza e conoscenza Vai al sito Scienze in pratica

Scarica il leaflet istituzionale della Fondazione Golinelli

SCUOLA DELLE IDEE

Obiettivo: promuovere la creatività a partire dalla primissima infanzia e aiutare a svilupparla durante il percorso scolastico, attraverso una proposta di apprendimento informale.
Pubblico: bambini in età prescolare e scolare (dai 18 mesi ai 13 anni).
Collaborazioni: Comune di Bologna. Nidi, scuole d’infanzia, scuole primarie e secondarie di primo grado.
Le attività di Scuola delle idee sono iniziate, con il nome “START-Laboratorio di Culture Creative”, nel 2010. Ad oggi hanno coinvolto 130.000 partecipanti. Nel suo secondo anno di attività questo progetto è stato nominato tra i primi 10 children center europei.

SCIENZE IN PRATICA

Obiettivo: accendere la passione degli adolescenti nei confronti delle scienze e della tecnologia, attraverso la concretezza della sperimentazione in laboratorio.
Pubblico: ragazzi tra i 14 e i 19 anni.
Collaborazioni: Università di Bologna e Ufficio Scolastico Regionale Emilia-Romagna.
Le attività di Scienze in pratica sono iniziate nel 2000, con il nome “Life Learning Center”. Ad oggi hanno coinvolto 156.000 partecipanti. Scienze in pratica aspira a diventare il più grande laboratorio scientifico-sperimentale “a posto singolo” per fini didattici del nostro paese.

GIARDINO DELLE IMPRESE

Obiettivo: valorizzare la creatività e i talenti dei giovani avvicinandoli alla cultura imprenditoriale.
Pubblico: ragazzi del penultimo anno della scuola superiore. Prossimamente universitari e studenti delle medie inferiori.
Collaborazioni: Comune di Bologna, Ufficio Scolastico Regionale Emilia-Romagna, H-Farm, Unindustria
Il progetto nasce nel 2013 e ha coinvolto in un percorso di apprendimento attivo, cooperazione e sperimentazione circa 180 studenti delle scuole secondarie di secondo grado (scuola informale di cultura imprenditoriale, terza edizione)  e 30 studenti universitari (Icaro, palestra di imprenditorialità, prima edizione).

 

SCIENZA IN PIAZZA

Obiettivo: avvicinare le persone all’arte, alla scienza e alla cultura, trasformando aree urbane in science center temporanei.
Pubblico: tutti, senza distinzione di età e formazione. Bambini, nonni, famiglie, intellettuali e cittadini.
Collaborazioni: Comune di Bologna.
La prima edizione di Scienza in piazza si svolge nel 2005. Con 9 edizioni nei primi dieci anni, la manifestazione ha coinvolto quasi 500.000 visitatori.

EDUCARE A EDUCARE

Obiettivo: formare a una didattica interattiva e partecipata, e in particolare nel campo delle scienze. Sviluppare l’innovazione e la ricerca nella didattica.
Pubblico: insegnanti e futuri insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado.
Collaborazioni: Università di Bologna, Miur, Accademia Nazionale dei Lincei.
L’attività di formazione degli insegnanti da parte della Fondazione Golinelli inizia nel 2000. Ha coinvolto, dal 2013 ad oggi, circa 3 mila insegnanti.

ARTE SCIENZA E CONOSCENZA

Obiettivo: sviluppare un approccio olistico alla cultura, in una visione che integra arte e scienza. Mettere a fuoco nuove frontiere.
Pubblico: tutti, senza distinzione di età e formazione, per le grandi mostre. Scienziati ed esperti italiani e internazionali per i convegni.
Collaborazioni: La Triennale di Milano, MAMbo, Fondazione Corriere della Sera.
La Fondazione Golinelli organizza grandi mostre a tema a partire dal 2010. Negli anni precedenti il 2016 sono stati coinvolti oltre 120.000 visitatori. A questa attività si affianca l’organizzazione di convegni e dibattiti specialistici, che coinvolgono un pubblico specializzato, nazionale e internazionale.