Home News NUOVA MOSTRA: OLTRE LO SPAZIO, OLTRE IL TEMPO. IL SOGNO DI ULISSE ALDROVANDI
Del 30-01-2023

NUOVA MOSTRA: OLTRE LO SPAZIO, OLTRE IL TEMPO. IL SOGNO DI ULISSE ALDROVANDI

Novità dal nostro mondo

Oltre lo spazio, oltre il tempo. Il sogno di Ulisse Aldrovandi è la nuova mostra di Fondazione Golinelli e Sistema Museale di Ateneo, Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, curata da Andrea ZanottiRoberto Balzani, Antonio Danieli e Luca Ciancabilla, con il patrocinio del Ministero della Cultura, della Regione Emilia-Romagna e il Comune di Bologna, la media partnership di Rai Cultura e il sostegno di Banca di Bologna. Allestimento architettonico a cura di diverserighestudio.

Il progetto espositivo, dal 4 febbraio al 28 maggio 2023 nel Centro Arti e Scienze Golinelli di Bologna, presenta un connubio originale tra collezioni museali dell’Ateneo bolognese, exhibit immersivi e interattivi creati ad hoc e opere di arte moderna, come quelle di Bartolomeo PassarottiGiacomo Balla e Mattia Moreni, opere - dipinti e sculture - di Nicola Samorì, e oggetti provenienti dall'Agenzia Spaziale Europea, che esprimono una visione unitaria della cultura e di alleanza tra arte e scienza che qui è riproposta al pubblico in un percorso di ricerca tra passato e scenari futuribili.

L’endiadi arte e scienza rappresenta la chiave di lettura per interpretare la storia e intercettare nuove traiettorie di sviluppo della società. In bilico tra due dimensioni cronologiche, distinte ma complementari, la mostra avvia una riflessione a partire dalla figura di Ulisse Aldrovandi (1522-1605), uno dei più grandi scienziati della natura del suo tempo, di cui quest’anno si celebra il 500° anniversario della nascita. Grazie alla sua straordinaria capacità di osservare, catalogare e conservare i reperti che la natura, nel corso del suo farsi, ha lasciato dietro di sé, Aldrovandi è di fatto il fautore del moderno museo di Storia Naturale, un luogo di memoria e conoscenza, in cui si sedimenta il fondo ancestrale delle nostre origini.

L’opera del naturalista bolognese, tuttavia, non è proiettata solo verso il passato: la sua capacità fantastica, perfettamente incarnata dal suo scritto più sorprendente, la Monstrorum Historia colloca l’opera dell’Aldrovandi oltre il tempo e sulla soglia di un mondo altro, che guarda al futuro. Ulisse Aldrovandi incarna, dunque, due anime: lo scienziato, osservatore di una realtà che è già stata, e l’artista, che immagina e dà forma a ciò che sarà, spingendosi, come farà secoli dopo la fantascienza, a svelare scenari destinati, col progredire della scienza, a trasformarsi in realtà.

Il percorso espositivo mette in luce le faglie di discontinuità che hanno costituito le tappe del percorso conoscitivo dell’uomo e offre ai visitatori gli strumenti per riflettere sul progresso dell’umanità, sul binomio uomo-natura e sul ribaltamento di questo paradigma.

Il pubblico della mostra sarà condotto nel futuro, in un’ambientazione che simboleggia la possibile condizione di vita in un insediamento umano in una condizione al di fuori della terra, metafora dell’ultima tappa di frontiera raggiunta dall’uomo, proiettato ormai verso i confini dell’universo e della conoscenza. In questa sezione i visitatori avranno modo di sperimentare, attraverso exhibit interattivi e immersivi, alcune delle nuove condizioni in cui l’umanità si troverà a vivere in un futuro non troppo lontano: cabine che simulano l’ibernazione - necessaria per affrontare i viaggi interstellari - postazioni per simulare un regime alimentare adatto per la sopravvivenza nello spazio e, ancora, installazioni multisensoriali per scoprire gli odori dell’universo. Una seconda wunderkammer, speculare rispetto a quella aldrovandiana, rappresenta una finestra sul passato: quali cose l’uomo dovrà portare con sé a memoria dell’umanità, della natura e della vita sulla Terra? La postazione sarà fruibile attivamente dai visitatori, che potranno comporre la propria camera delle meraviglie personale.

I visitatori potranno vedere poi alcuni oggetti provenienti dall’ESA, l’Agenzia Spaziale Europea, strumenti e artefatti che scienziati e ingegneri hanno costruito per spingere sempre più oltre le frontiere dell’esplorazione spaziale e progettare il futuro dell’umanità su altri pianeti. Tra questi, saranno esposti alcuni modelli di insediamenti abitativi spaziali e mattoni realizzati con la stampa 3D per la costruzione di basi lunari, invenzioni che permetteranno all’uomo di realizzare complessi architettonici nello spazio, utilizzando materiali innovativi, come la polvere lunare. Anche il corpo umano in viaggio nello spazio subirà trasformazioni decisive, dovute a condizioni estreme, quali l’assenza di gravità e l’esposizione a raggi gamma. In mostra prototipi di ossa umane prodotti con la biostampa a tre dimensioni, una tecnologia che risponderà all’esigenza degli astronauti di far fronte a emergenze mediche, come la necessità di effettuare delle operazioni chirurgiche.

È la fine dell’essere umano o l’inizio di qualcosa di nuovo? Molti sono gli interrogativi sul destino dell’umanità e del futuro dell’esistenza.

Oltre lo spazio, oltre il tempo – Il sogno di Ulisse Aldrovandi si inserisce nell’ambito delle più ampie celebrazioni dei 500 anni dalla nascita di Aldrovandi, e vede la sinergia con l’esposizione “L’altro Rinascimento. Ulisse Aldrovandi e le meraviglie del mondo” organizzata dal Sistema Museale di Ateneo, allestita dall’8 dicembre 2022 al 10 aprile 2023 al Museo di Palazzo Poggi a Bologna. Il pubblico potrà godere di scontistiche incrociate per visitare entrambe le mostre.

Segreteria organizzativa: mostra@fondazionegolinelli.it | tel. 051 0923200

VISITA IL SITO DELLA MOSTRA

 

  • PROPOSTE DIDATTICHE PER LE SCUOLE

In occasione dell’esposizione, Fondazione Golinelli propone visite guidate interattive e attività laboratoriali per scuole di ogni ordine e grado e offre uno sconto del 20% sulla visita guidata se abbinata a un’attività a catalogo 2022-2023.
I visitatori dell’esposizione potranno inoltre fruire, conservando il titolo di ingresso, di una riduzione sul biglietto per visitare la mostra “L’altro Rinascimento. Ulisse Aldrovandi e le meraviglie del mondo”.

Per scuole primarie | Detective della natura
Partendo dalle suggestioni scientifiche raccolte durante la visita alla mostra, le/i partecipanti si spostano in laboratorio per indagare ed esplorare alcuni campioni vegetali. Le osservazioni e le nuove conoscenze acquisite, attraverso l’uso di uno stereomicroscopio e un applicativo digitale, saranno poi utilizzate per realizzare la prima pagina di un personale erbario illustrato.
Durata: 1h 30’ (45’ di visita interattiva + 45’ di attività laboratoriale)
Per chi: dalla terza alla quinta classe delle scuole primarie
Costo: 130 euro
Scarica qui la scheda didattica

Per scuole secondarie | Le mille anime di Ulisse
Un viaggio in mostra attraverso i molteplici interessi scientifici e artistici di Ulisse Aldrovandi. Frammenti geologici, antichi erbari illustrati e affascinanti campioni zoologici, diventano un’occasione per proporre alle studentesse e agli studenti una visione unitaria della conoscenza che li prepari ad affrontare un futuro complesso. La visita interattiva suggerisce spunti didattici da approfondire in classe per coniugare l’aspetto artistico espressivo a quello scientifico in chiave STEAM.
Durata: 1h 15' di visita interattiva
Per chi: scuole secondarie di primo e secondo grado
Costo: 80 euro
Scarica qui la scheda didattica per le scuole secondarie di I grado
Scarica qui la scheda didattica per le scuole secondarie di II grado


Segreteria didattica: scuola@fondazionegolinelli.it | tel. 051 0923200

  • PROPOSTE DIVULGATIVE PER IL PUBBLICO

Fondazione Golinelli propone un ricco calendario di appuntamenti di divulgazione scientifica dedicato alla fascia d’età 4-13 anni. Partendo dalla visita a una selezione degli oggetti esposti e attraverso attività interattive e inclusive, le/i partecipanti esplorano le diverse anime dello scienziato Ulisse Aldrovandi, iniziatore della moderna scienza naturalistica. Le attività offriranno l’occasione per riflettere sulla condizione dell’essere umano e sul progresso, tra passato e investigazione di scenari futuribili.

Per chi: bambine/i 4-10 anni e ragazze/i 11-13 anni
Quando: 4 febbraio 2023 > 27 maggio 2023, dalle 15.00 alle 18.30
Per informazioni: mostra@fondazionegolinelli.it
Su prenotazione ai seguenti link:
Prenota la tua visita guidata – mesi di febbraio e marzo
Prenota la tua visita guidata – mesi di aprile e maggio

PROGRAMMA

Sabato 4 e domenica 5 febbraio. Laboratori a tariffa ridotta nell'ambito di ART CITY Bologna in occasione di ARTE FIERA;
Domenica 12 febbraio 2023;
Sabato 18 febbraio 2023;
Domenica 26 febbraio 2023;
Sabato 4 marzo 2023;
Domenica 12 marzo 2023;
Sabato 18 marzo 2023;
Domenica 26 marzo 2023;
Sabato 1 aprile 2023;
Domenica 16 aprile 2023;
Domenica 23 aprile 2023;
Sabato 29 aprile 2023;
Domenica 7 maggio 2023;
Sabato 13 maggio 2023;
Domenica 21 maggio 2023;
Sabato 27 maggio 2023.