METODI E STRUMENTI PER LA VALUTAZIONE DI CAPACITÀ, COMPETENZE E CONOSCENZE

Scienze e tecnologie, Matematica e fisica, Umanistico, Altro

Il corso approfondisce la valutazione diagnostica e formativa, nel rapporto con quella sommativa, per rileggere le proprie pratiche didattiche. Offre ai docenti metodologie e strumenti per seguire e valutare il percorso formativo degli studenti individuando le esigenze e le strategie didattiche più efficaci per valorizzare le loro potenzialità. Il focus sarà quindi sulla valutazione come strumento finalizzato a favorire gli apprendimenti.
Il corso che si svolge in modalità online sulla piattaforma educativa WeSchool, è organizzato con:

  • brevi video-lezioni che introducono i temi principali
  • articoli, documenti e contenuti di approfondimento
  • esercizi e linee guida per attivare l’analisi e riflessioni sulle proprie pratiche didattiche e per avviare brevi sperimentazioni con i propri studenti in classe
  • webinar di approfondimento su aspetti disciplinari o specifici
  • opportunità per attivare un continuo scambio di domande, osservazioni ed esperienze tra corsisti, formatori e tutor

È possibile iniziare il corso dal 29 novembre al 15 gennaio. Il corso è comunque attivo sino al 29 maggio per consentire agli insegnanti di scegliere i tempi più adatti alle loro esigenze e per essere seguiti nel percorso formativo sia nella fase di studio sia in quella di riflessione ed eventuale sperimentazione in classe.

Obiettivi 

  • Presentare la valutazione diagnostica e formativa come chiave per migliorare e orientare gli apprendimenti degli studenti
  • Favorire un approccio alla valutazione che lega tra loro la dimensione progettuale, riferita agli obiettivi di apprendimento, la dimensione didattica delle strategie educative, e gli strumenti per raccogliere evidenze, monitorare e orientare l’apprendimento.
  • Far sperimentare concretamente l’approccio al processo valutativo all’interno di una della progettazione didattica
  • Promuovere l’utilizzo di diverse forme e strumenti di valutazione, in particolare formativi, della nella pratica quotidiana di insegnamento durante l’anno scolastico.
  • Declinare strumenti valutativi, replicabili in classe

Programma 

Introduzione – apertura modulo il 29 novembre

Presentazione del corso, dei formatori, della piattaforma e delle le sue modalità di utilizzo.
Presentazione dei corsisti, delle loro esperienze pregresse e aspettative.

La valutazione diagnostica e formativa: il valore nelle pratiche didattica – apertura modulo 20 dicembre

Presentazione delle funzioni diagnostiche e formative nel quadro generale del processo valutativo.
Esplicitazione degli aspetti significativi e delle evidenze scientifiche.
Avvio della riflessione sulle proprie pratiche didattiche e condivisione delle esperienze.

I feedback, l’autovalutazione e le rubriche per promuovere l’apprendimento – apertura modulo 30 gennaio

Approfondimento, anche attraverso esempi concreti, delle pratiche che in termini formativi consentono maggiormente di promuovere l’apprendimento.
Riflessione sulle proprie pratiche didattiche con possibile sperimentazione in classe e condivisione

Strumenti e procedure di valutazione formativa – apertura modulo 29 febbraio

Presentazione degli strumenti valutativi con esempi di applicazione: gli strumenti tradizionali in un’ottica formativa, gli strumenti osservativi e per l’autovalutazione, le rubriche.
Realizzazione sulle proprie pratiche didattiche con possibile sperimentazione in classe, redazione di una rubrica.

Progetto individuale – apertura il 29 febbraio

Recuperando le riflessioni didattiche e le sperimentazioni durante il corso, ideazione di un progetto didattico che includa la valutazione diagnostica e formativa

Durante il periodo del corso verrà pubblicato un calendario di webinar, fruibili all’interno della classe virtuale del corso.

Nota

Le iscrizioni resteranno aperte fino al 15 gennaio 2020. 
Gli orari inseriti sono indicativi: gli insegnanti si potranno collegare in qualsiasi momento alla classe virtuale. Salvo specifiche indicazioni che verranno fornite all'interno del corso.

Mappatura delle competenze 

Al termine del percorso proposto ci si aspetta che gli insegnanti siano in grado di:

  • gestire ed organizzare le azioni ed i processi del percorso valutativi (pianificazione, osservazione, giudizio, decisione) nel rapporto con la regia didattica.
  • differenziare e valorizzare le diverse funzioni valutative in chiave didattica
  • stabilire una relazione chiara tra progettazione, valutazione e apprendimento
  • approcciarsi alla valutazione definendo le rubriche e gli strumenti valutativi in funzione degli apprendimenti attesi
  • trasformare in chiave sommativa la valutazione formativa.

Tipologia delle verifiche finali

Per ricevere l’attestato di formazione è richiesta la partecipazione di almeno 75% delle ore totali dell’iniziativa e la consegna nei tempi previsti dei deliverable richiesti.



Ambiti trasversali
  • didattica e metodologie
  • didattica per competenze e competenze trasversali
  • innovazione didattica e didattica digitale
Ambiti specifici
  • didattica delle singole discipline previste dagli ordinamenti
  • sviluppo della cultura digitale ed educazione ai media
area
A5 metodologie per la didattica
A chi è rivolto
Scuola primaria
Scuola secondaria di I grado
Scuola secondaria di II grado
Durata
30 ore
di cui 0 ore in presenza
unità formative
1
posti disponibili
200
Tipologia
Metodologico
docenti

Maurizio Betti, insegnante di matematica alle scuole superiori, svolge attività di ricerca pedagogica, in particolare su valutazione ed osservazione delle pratiche didattica presso il Dipartimento di Scienze dell’educazione Università di Bologna. Svolge attività di formazione ed aggiornamento insegnanti, anche in collaborazione con Fondazione Golinelli.

Camilla Spagnolo, collabora con l’Università di Bologna e l’Università di Urbino con una tesi di dottorato sulla didattica della matematica e competenze trasversali nella didattica per competenze e nella valutazione. Insegna matematica nella scuola secondaria. Svolge attività di formazione ed educazione scientifica. Collabora con INVALSI, Formath Project e Fondazione Golinelli.

Eliana Leonetti, assegnista di ricerca presso l’Università di Bologna. Ha insegnato nella scuola secondaria di secondo grado e attualmente si occupa di didattica dell’italiano, in particolare di leggibilità e comprensibilità dei testi scritti. Tiene corsi di formazione rivolti a insegnanti di tutti i gradi scolastici e collabora con Formath Project, Fondazione Golinelli e INVALSI.

Enrico Tombesi, responsabile per Fondazione Golinelli dello sviluppo dell’offerta didattica e formativa per il territorio. Ingegnere esperto di didattica e educazione scientifica, ha sviluppato numerose sperimentazioni di innovazione didattica interdisciplinare basate sull’approccio laboratoriale e l’integrazione di risorse digitali.

Costo
100 €
Date e orari degli appuntamenti
29/11/2019     17:30 - 17:45     Online
29/05/2020     17:30 - 17:45     Online
Sede
Online

Online